l’anno che verrà

verrà un giorno in cui non mi toccheranno più certe meschinità.

verranno giorni in cui non mi sentirò accoltellata a morte dalle tue parole.

verrà il momento in cui non mi pentirò di aver mostrato le mie debolezze, persino a chi non sa capirle, perchè le avrò mostrate a me e sarà stato un passo verso la soluzione.

oggi no.

oggi per un lungo istante mi sono sentita stupida per aver dato ancora troppa fiducia a chi non se la meritava.

oggi mi son sentita ferita. di nuovo. tanto.

oggi ho desiderato fortemente pensare: “se hai una vita di merda è perchè te la meriti, stronzo!“.

ho desiderato dirlo più che pensarlo. perchè, anche se non sono arrivata, oggi sono comunque partita da dov’ero ieri.

e tutto si è ridotto a piccole cose, prima ancora che trovassi il tempo di odiarti. potevo compatirti. potevo avercela con te.

e invece rileggo le tue poche parole e penso solo: “è un tuo problema.

io vado avanti.

Questo articolo è stato pubblicato in Senza categoria da cioppy . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...